Restauro Antica Pieve di San Prosdocimo

Regolamento per l’utilizzo della Pieve Di San Prosdocimo in Villanova Di Camposampiero (PD)

Parrocchia “S. Prosdocimo” di Villanova di Camposampiero

(Diocesi di Padova)

Regolamento
per l’utilizzo della
Pieve Di San Prosdocimo
in Villanova Di Camposampiero (PD)

L’antica Pieve di San Prosdocimo oltre Brenta restaurata è una chiesa consacrata e dopo l’inaugurazione della chiesa nuova, non è più la chiesa parrocchiale. Considerando il suo valore religioso, storico e artistico, è stata restaurata e restituita funzionante alla comunità per essere usata, oltre che per attività religiose, anche per attività didattiche, culturali, turistiche e di promozione del territorio per favorire l’incontro tra i cittadini ed accrescere la loro sensibilità civile e morale.
L’uso dell’antica Pieve è garantito nel rispetto dei termini e dei modi stabiliti dal presente Regolamento.
In ogni caso gli usi che se ne faranno e le attività che in essa si svolgeranno dovranno essere compatibili con questo suo stato di chiesa.

ART. 1: AUTORIZZAZIONE ALL’USO DELLA PIEVE

L’uso della Pieve è subordinato alla preventiva richiesta scritta alla parrocchia di Villanova e quindi all’autorizzazione insindacabile del parroco.

ART. 2: SOGGETTI CHE POSSONO RICHIEDERE L’USO DELLA PIEVE

Fatto salvo quanto previsto dalla convenzione tra il Comune di Villanova e la Parrocchia siglata il 28 febbraio 2016, l’uso della Pieve è concesso in via prioritaria a cittadini, gruppi di persone, associazioni culturali, religiose, socio – assistenziali, politiche, sindacali, ambientali, turistiche, sportive, per il tempo libero, ecc., che svolgano attività aventi finalità pubbliche e sociali.
A discrezione del parroco, l’uso della Pieve può essere concesso anche a cittadini, organismi e aziende diversi da quelli sopra elencati, per l’effettuazione di iniziative di carattere sociale e culturale, senza finalità di lucro, o per lo svolgimento di attività aziendali proprie (convegni, congressi, assemblee e riunioni) purché compatibili con quanto riportato in premessa.
È vietata la concessione della Pieve per attività di promozione o commercializzazione di beni e/o servizi.

TUTTE LE MANIFESTAZIONI SVOLTE ALL’INTERNO DELLA PIEVE DEVONO ESSERE SEMPRE E SOLAMENTE COMPATIBILI CON IL LUOGO, DEVONO RISPETTARE LE CONDIZIONI DI SICUREZZA E SARANNO APPROVATE, NELLO SPECIFICO, DAL PARROCO.

ART. 3: REQUISITI DELLE RICHIESTE PER L’ USO DELLA PIEVE

Le richieste per ottenere l’uso della Pieve di San Prosdocimo debbono essere inoltrate al parroco per l’autorizzazione di cui all’art. 1, con lettera o e-mail, secondo l’allegato A, almeno 20 giorni prima della eventuale data stabilita per l’evento. Esse dovranno recare, pena la non considerazione, i seguenti elementi:

  • scopo e oggetto della manifestazione con relativo dettagliato programma di svolgimento;
  • data ed ora dello svolgimento della manifestazione e durata prevista;
  • numero presunto dei partecipanti, che non potrà in nessun caso superare le 200 unità;
  • eventuale richiesta d’uso del materiale presente in Pieve;
  • attestazione che l’attività per la quale si chiede l’uso della Pieve non ha scopo di lucro;
  • firma del presidente o del responsabile dell’organizzazione richiedente, con l’indicazione dell’indirizzo e del numero telefonico;
  • la dichiarazione con la quale il richiedente assume ogni responsabilità civile e patrimoniale per eventuali danni che, limitatamente all’uso dei locali e delle attrezzature, possono derivare a persone o cose, esonerando la Parrocchia di Villanova da ogni e qualsiasi responsabilità per i danni stessi;
  • la dichiarazione con la quale il richiedente si impegna al risarcimento di eventuali danni provocati alle strutture concesse in uso;
  • l’assunzione di responsabilità in merito all’obbligo di vigilanza sul numero dei partecipanti (che non deve superare le 200 unità);
  • l’impegno ad utilizzare solo i materiali per i quali verrà concessa l’autorizzazione;
  • l’impegno ad adempiere a tutte le norme di legge vigenti relative alla manifestazione.

ART. 4: OBBLIGHI DEL PRESIDENTE O RESPONSABILE DELL’ORGANIZZAZIONE RICHIEDENTE L’USO DELLA PIEVE

Il Presidente o responsabile dell’organizzazione ha l’obbligo di far rispettare, durante le manifestazioni e le riunioni presso la Pieve di San Prosdocimo, lo scopo e l’oggetto per i quali è stata data la concessione e di vigilare sul rispetto delle prescrizioni in materia di numero partecipanti.
Ha, anche, l’obbligo di richiedere ed acquisire tutte le autorizzazioni necessarie allo svolgimento dell’iniziativa in ragione della sua tipologia.

ART. 5: RICHIESTA DA PARTE DI ENTI O GRUPPI PARROCCHIALI

Per evitare sovrapposizioni e per motivi organizzativi, per l’utilizzo della Pieve, la Parrocchia o i gruppi ed associazioni strettamente legati alla parrocchia, dovranno compilare l’allegato modello B e conoscere il presente regolamento.
Dentro la Pieve non è ammesso mangiare, correre o giocare.
Eventuali momenti conviviali potranno tenersi, previ accordi con i responsabili, presso il patronato o in altri luoghi.

ART. 6: OFFERTE PER L’USO DELLA PIEVE

I richiedenti sono invitati a versare a favore della Parrocchia di Villanova, una offerta responsabile in relazione all’uso specifico della Pieve. A tal fine si riporta l’IBAN della Parrocchia:
IT 84C 0842962990015010000204 intestato a Parrocchia S. Prosdocimo c/o Banca di Credito Cooperativo di Roma con causale: per l’uso della Pieve il giorno ______________________
Sono esonerati da qualsiasi pagamento (salvo offerte volontarie!) i gruppi, enti ed associazioni di cui all’articolo precedente.

ART. 7: NORME CONCLUSIVE

A suo insindacabile giudizio il parroco può negare a chiunque l’autorizzazione all’uso della Pieve di San Prosdocimo, ed in particolare a chiunque abbia disatteso le prescrizioni del vigente regolamento.

Versione del 14 marzo 2019